Esperto di Semalt: rimozione di visite di rinvio fasulle da Google Analytics

Hai notato molte visite di referral nei rapporti di Google Analytics che sembrano fasulle? In tal caso, potresti avere il problema dello spam fantasma, un tipo di spam che colpisce un gran numero di siti Web e utenti su Internet. Sfortunatamente, Google Analytics non fornisce alcuna soluzione a questo problema e non potrai mai sapere come bloccare gli spammer. Lisa Mitchell, la Customer Success Manager di Semalt , afferma che l'unico modo per sbarazzarsene è incollarli manualmente con dei filtri. Sì, puoi filtrarli da Google Analytics e questa è l'unica opzione che hai.

Potresti aver esaminato alcuni post che spiegano come utilizzare i file .htaccess per bloccare lo spam di riferimento. Gli esperti di Rocketspark forniscono ai loro clienti informazioni utili su come filtrare lo spam di riferimento e garantire la tua sicurezza su Internet. Cosa succede se i tuoi profili di analisi ricevono spam fantasma? Come per lo spam di posta elettronica, lo spam di riferimento può essere filtrato o bloccato. Un webmaster deve impedire agli spider dei motori di ricerca di indicizzare i registri del sito Web spostandoli in aree non pubbliche come luoghi protetti da password. Dovrebbe usare i file di esclusione del robot o aggiungere i valori nofollow ai collegamenti.

È stato osservato che lo spam referral inquina molti rapporti di Google Analytics ogni mese. Alcuni spammer colpiscono i server Web e i blog, creando visualizzazioni false e ingannando i rapporti di analisi. Per oltre tre anni, sono state introdotte su Internet nuove varianti dello spam di riferimento. Gli spammer utilizzano una varietà di tecniche per danneggiare il posizionamento del tuo sito nei risultati del motore di ricerca. Gli spammer non visitano i siti Web. Creano solo visualizzazioni false e ingannano il tuo account Google Analytics. Se desideri bloccare lo spam fantasma, devi creare filtri in Google Analytics per bloccarli. Puoi seguire questi semplici passaggi al riguardo.

Passo 1

Vai alla sezione Amministratore nel tuo account Google Analytics. Qui devi selezionare la sezione Tutti i filtri nella colonna dell'account. Il passaggio successivo è fare clic sull'opzione Nuovo filtro e assegnare al filtro un nome proprio. È inoltre necessario impostare l'origine della campagna nella sezione Escludi.

Passo 2

Il modello di filtro è il punto in cui è necessario copiare e incollare l'elenco di tutti i domini e sottodomini che si desidera bloccare dal traffico di riferimento. Tieni d'occhio il modo in cui vengono separati tramite i caratteri della pipe e quella linea verticale si trova sulla tastiera. È possibile aggiungere più di un dominio, ma il limite totale di caratteri è 255, quindi è possibile ripetere il processo tre volte per filtrare tutti i siti Web.

Passaggio 3

Successivamente, è necessario applicare i filtri a tutte le pagine Web. Per questo, è necessario fare clic sul pulsante Aggiungi e applicare le modifiche prima di chiudere la finestra.

Passaggio 4

Non dimenticare di fare clic sul pulsante Salva. Ricorda sempre che i filtri possono rimuovere i siti Web di spam dal momento in cui sono stati aggiunti. Pertanto, dovrai attendere alcune ore o giorni prima che i risultati vengano rilevati nel rapporto di Google Analytics.

mass gmail